• Tommaso

Cosa fa il Web Master?

Aggiornato il: gen 2

A differenza di quello che si potrebbe pensare, un sito internet richiede una manutenzione costante sia durante la fase di creazione sia dopo la sua pubblicazione in rete.

Ogni portale, specie se strutturato in maniera particolarmente complessa, può andare incontro a problemi tecnici di varia natura una volta approdato in rete: per questo è necessario che una figura dotata di specifiche competenze, detta webmaster, effettui dei controlli e delle verifiche in maniera periodica, in modo tale da individuare incongruenze e quant’altro possa rendere il sito più lento o di difficile accesso. In casi del genere interviene il già citato webmaster: vediamo di seguito quali competenze servono e come è possibile diventarlo.

COS’È UN WEBMASTER E DI COSA SI OCCUPA

Il webmaster, in generale, è quella figura che si occupa dei vari aspetti della realizzazione di un sito web e della necessaria “manutenzione”.

Le sue mansioni variano a seconda della tipologia di sito: se si tratta di un sito amatoriale o di un progetto realizzato di propria iniziativa (ossia non commissionato da un altro soggetto), il webmaster “amatoriale” può occuparsi di tutto quanto riguarda l’allestimento del portale, dalla scrittura del codice alla veste grafica. Non è molto frequente, ma in alcuni casi si occupa anche della redazione dei contenuti pubblicati dal sito (nella maggior parte dei casi questi ultimi vengono commissionati ad una figura esterna).

Quando il sito viene invece commissionato da un cliente, il webmaster assolve un vero e proprio ruolo professionale, in quanto ogni intervento viene effettuato su commissione e dietro pagamento di un corrispettivo in denaro.

È più probabile che in un contesto di questo genere, il webmaster si ritrovi a coordinare l’attività congiunta di altre figure (come ad esempio i grafici) per soddisfare le richieste del cliente; ciò non toglie che egli debba essere in possesso delle medesime competenze.

In linea di principio, un webmaster può ricoprire uno o più dei seguenti ruoli:

  • sviluppatore;

  • grafico;

  • autore di contenuti;

  • amministratore del sito;

  • proprietario del sito;

  • coordinatore;

  • responsabile del mantenimento del sito.

Le principali mansioni di un web master, invece, possono essere:

  • creare l’architettura del sito web;

  • sviluppare la veste grafica del portale;

  • creare o rigenerare pagine web;

  • effettuare il Test A/B;

  • assicurare il corretto funzionamento dei software e degli hardware;

  • gestire i commenti pubblicati sul sito;

  • analizzare il flusso di traffico e visualizzazioni del sito;

  • approntare strategie di ottimizzazione dei contenuti;

  • utilizzare software di e-commerce per i portali che si occupano di vendita online.

Naturalmente la definizione di “webmaster” utilizzata in senso lato accoglie almeno tre distinte figure professionali che, tendenzialmente, si preferisce tenere separate nei progetti di maggiori dimensioni, specie se realizzati su committenza dal momento che la mole di lavoro potrebbe risultare troppo impegnativa per una sola persona.

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti